Facebook e Messenger: app sempre più affamate!

scritto da il 27 gennaio 2016
immagine-facebook

Le app di Facebook e Messenger esistono già da diversi anni sui dispositivi Android eppure, nonostante i continui rilasci di nuove versioni, queste app risultano tutt’altro che sulla via della perfezione. Molti utenti infatti lamentano di consumi eccessivi, sia in relazione alla batteria che per quanto riguarda le risorse impiegate come RAM e processore. Soprattutto per i possessori di smartphone con dotazione hardware di fascia medio bassa e/o non più nuovi, queste due applicazioni (giudicate comunque indispensabili) sono la causa principale di insoddisfazione e crisi di nervi nei confronti del proprio terminale che arranca per poterle gestire.

Questi consumi eccessivi sono stati documentati da un utente su Reddit tramite un benchmark, impostato in modo tale che venissero aperte 15 app diverse sul suo LG G4 e calcolando i tempi di apertura dei singoli task, in presenza o meno del colosso dei social network. Si è verificato che l’apertura dei processi (fatta 3 volte di fila calcolando poi la media di tempo di apertura) con le applicazioni di Facebook e Messenger installate è di circa 7 secondi, mentre il terminale privo delle due app incriminate apre un task mediamente in 6 secondi.

Benchmark apertura app con e senza Facebook installato

Questa differenza di appena un secondo (che può sembrare marginale) in realtà equivale ad un incremento del 15% della velocità generale del device, ottenuta unicamente disinstallando i due programmi. Questo articolo non è volto ad una propaganda contro l’utilizzo di Facebook. Proprio per questo di seguito vi forniamo due alternative per non perdere la possibilità di utilizzare il Social Network per eccellenza anche da dispositivi mobili.

L’applicazione mobile di Google Chrome è ideale per accedere al social network senza perdere le funzioni tipiche di un’app per smartphone (interfaccia ottimizzata, gestione delle notifiche). Infatti collegandosi al sito di Facebook, si aprirà in automatico un pop-up di Google che vi chiederà i permessi per avere accesso alle notifiche. Una volta garantiti, sarete in grado di ricevere le notifiche del vostro profilo di Facebook, anche se quest’ultimo e/o l’app di Chrome sono entrambi chiusi.

Esiste inoltre una versione light di Facebook mobile che permette anche di accedere alla sezione messaggi (senza installare obbligatoriamente Messenger). Infatti Facebook Lite è l’app che tutti i telefoni non più al top dovrebbero avere. Al netto di una grafica minimale e l’impossibilità di non poter accedere ad alcune funzioni, questa versione scalata dell’app di Facebook garantisce un utilizzo più che godibile su qualsiasi tipo di terminale. L’unico inconveniente è l’impossibilità di scaricarla dal Play Store italiano, ma è possibile farlo in tutta sicurezza da qui (abilitando la spunta “Origini Sconosciute” nelle impostazioni di Android).

via TechnoBuffalo

BIOGRAFIA DELL'AUTORE

Dario Catacchio è uno studente di Informatica e Tecnologie per la Produzione del Software presso l'Università degli Studi di Bari. Innamorato del mondo videoludico fin dall'età di 4 anni, da quando ricevette la SNES e Super Mario World. All'età di 8 anni ebbe a che fare con il suo primo PC e da quel momento capì che il suo mondo sarebbe stato fatto da 0 e da 1. Alla sua prima esperienza nel mondo del digital publishing, ha però ricoperto per anni il ruolo di lettore di molteplici blog sul gaming e sui computer in genere.