Saints Row IV: rivelati 7 minuti di gameplay

scritto da il 10 maggio 2013
Saints Row IV

Notizia fresca fresca per gli amanti dei giochi Action-free roaming: sul canale Youtube di Saints Row, oggi è stato pubblicato un video contenenti ben 7 minuti di gameplay del nuovo titolo del franchise (atteso per il prossimo 23 agosto), prodotto prima dalla THQ Inc. e sviluppato da Volition Inc. e oggi ceduto all’europea Koch Media con la sua etichetta Deep Silver per via del recente fallimento della compagnia americana.

Saints Row è noto ai più come il diretto concorrente di Grand Theft Auto e per questo è stato oggetto di forti critiche contrastanti tra loro (molte delle quali lo sminuivano ingiustamente). In realtà si tratta di una serie di tutto rispetto, tanto simile quanto diversa dal titolo prodotto dalla Rockstar Games. Il suo punto di forza è sempre stato l’esagerazione all’americana maniera che l’ha contraddistinto dagli altri titoli dello stesso genere. Parodistico, irriverente nelle scene e nei linguaggi, inverosimile tanto da rasentare l’assurdità, il franchise ha avuto la sua massima espressione ed espansione con Saints Row – The Third, uscito il 18 novembre 2011. Ora, con la nuova direzione europea, Saints Row IV è sotto gli occhi di tutti, per riconfermare il successo o decretarne il decadimento della serie.

Dopo questo rapido tuffo nella città di Stilwater si può di certo dire che la produzione ha continuato a spingere sul pedale dell’inverosimile. La grafica è ben dettagliata e le novità sono tante e tutte esageratamente assurde! Dopo questo assaggio posso preannunciare che il risultato finale sarà quasi sicuramente degno di portare il nome di Saints Row.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE

Dario Catacchio è uno studente di Informatica e Tecnologie per la Produzione del Software presso l'Università degli Studi di Bari. Innamorato del mondo videoludico fin dall'età di 4 anni, da quando ricevette la SNES e Super Mario World. All'età di 8 anni ebbe a che fare con il suo primo PC e da quel momento capì che il suo mondo sarebbe stato fatto da 0 e da 1. Alla sua prima esperienza nel mondo del digital publishing, ha però ricoperto per anni il ruolo di lettore di molteplici blog sul gaming e sui computer in genere.