Help Tool: aiutami a chiedere aiuto!

scritto da il 11 maggio 2013
Help Tools

Quante volte è capitato di mettersi in contatto con l’amico “esperto” per avere qualche consiglio utile su come risolvere i problemi più disparati, dalla semplice formattazione di un testo in Word all’installazione di un programma o alla risoluzione di un problema più grave. Spesso si cerca di descrivere la situazione a questo amico come meglio si può e puntualmente il povero esperto non riesce a capire esattamente quello che si ha in mente. Ed è anche per questo che esistono tanti piccoli programmi, chiamati tools, che possono facilitare la richiesta di aiuto. In questo articolo ne vedremo 3, differenti tra loro per il tipo di aiuto che forniscono.

Pastebin.com è un sito dove si possono salvare e condividere i testi. L’utilità di questo tool è nella conservazione della formattazione del testo copiato, cosa molto importante per file come gli editoriali, i codici di programmazione e lavori dove la disposizione del testo è fondamentale. Una volta incollato il testo basterà schiacciare il pulsante Submit per ottenere un link pubblico da condividere a piacimento. Il sito è utilizzabile da chiunque, ma vi si può creare un profilo gratuitamente (o collegarsi tramite il profilo Facebook, Twitter Google) per ottenere delle funzionalità in più quali la modifica del testo (dopo aver generato il link pubblico), poter evidenziare la sintassi di uno specifico linguaggio di programmazione, oppure la possibilità di far scadere il suddetto link dopo un dato periodo di tempo. Il sito fornisce anche il download completamente gratuito di software per Windows e Mac, di app per ogni piattaforma mobile (Android, iOS, Windows Phone e Blackberry) e di estensioni per i browser Chrome, Firefox e Opera.

Pastebin

Sito pastebin.com

Lightshot, disponibile per Windows e Mac, è un tool prodotto da Skillbrains volto alla produzione, gestione e condivisione di screenshots. Una volta installato, questo software gratuito e molto leggero genera, con la semplice pressione del tasto print (generalmente posizionato in alto a destra, accanto al tasto Bloc Scorr) un fermo immagine, diminuendo la luminosità dello schermo. Da qui all’utente basterà semplicemente trascinare il mouse tenendo premuto il pulsante sinistro (come se si dovesse fare una selezione di più icone) per far comparire l’area di cui verrà creato lo screenshot. Una volta decisa la dimensione desiderata (visualizzata in pixel in alto a sinistra) compariranno una serie di pulsanti che permetteranno molteplici azioni, quali la modifica online, la generazione di un link pubblico per la condivisione, la stampa diretta, la copia dell’immagine (da incollare in altri tipi di file) e il salvataggio nei formati JPEG, BMP o PNG. Inoltre sono presenti i pulsanti social, con i quali è possibile condividere lo screenshot direttamente su Facebook, Twitter o tramite e-mail.

Lightshot

Lightshot in azione

TeamViewer è il programma per il controllo remoto sviluppato dall’omonima software house tedesca di cui vi abbiamo già accennato in questo articolo. Dopo aver scaricato ed installato la versione gratuita, cioè completa ma utilizzabile solo per uso non commerciale, verrà presentata una schermata a doppia sezione: una con le credenziali di accesso da fornire ad altri per garantire il controllo remoto sulla propria postazione, e l’altra con i campi da riempire con i dati della postazione su cui effettuare l’accesso. Una volta instaurata una connessione, l’utente ha il pieno controllo del computer dell’altra persona ed è libero di aprire, modificare e/o eliminare file e applicazioni, trasferire i file da un terminale all’altro e di comunicare con l’altro interlocutore tramite una piccola chat dedicata. La sicurezza è garantita poiché la password cambia ogni volta che si lancia il programma e può essere rigenerata al termine di ogni connessione remota. Questo utilissimo tool è disponibile per Windows, Mac e Linux, ma anche nella versione mobile per iOS, Android e Windows 8/RT.

TeamViewer

Schermata iniziale di TeamViewer

Questi sono solo 3 dei migliaia di tools presenti nella rete; pertanto potete consigliarcene di nuovi, migliori o più completi e Techrelated.it sarà felice di provarli e magari anche di recensirli per voi.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE

Dario Catacchio è uno studente di Informatica e Tecnologie per la Produzione del Software presso l'Università degli Studi di Bari. Innamorato del mondo videoludico fin dall'età di 4 anni, da quando ricevette la SNES e Super Mario World. All'età di 8 anni ebbe a che fare con il suo primo PC e da quel momento capì che il suo mondo sarebbe stato fatto da 0 e da 1. Alla sua prima esperienza nel mondo del digital publishing, ha però ricoperto per anni il ruolo di lettore di molteplici blog sul gaming e sui computer in genere.